Pellicce: non solo fuori moda, ma anche fuori legge

“Cornute ma con la pelliccia”: è una citazione goliardica che viene usata – almeno dalle nostre parti – per indicare donne / mogli che, pur avendo sotto gli occhi i lampanti tradimenti dei mariti, li “perdonano” facendosi regalare beni materiali, tra cui appunto pellicce.

Ebbene, mi spiace per voi, ma i tempi di questo capo tanto amato in passato stanno inesorabilmente finendo.

È recente la notizia che arriva da San Francisco: la sovraintendente del quarto distretto della città californiana, Katy Tang, ha annunciato che non verranno più venduti nuovi capi in pelliccia animale a partire dal 2019. Secondo le stime le vendite di questo tipo di indumenti nell’area di San Francisco si aggira tra gli 11 e i 40 milioni di dollari.

Grazie a questa misura la metropoli si allinea ad altre località negli Usa e nel mondo, come il caso recente della Norvegia, vietando la vendita di un materiale basato ancora oggi su processi produttivi con effetti dannossi sull’ambiente e sullo sfruttamento degli animali che vengono sottoposti a pratiche crudeli.

“è fuori moda togliere la vita ad altri esseri viventi per il solo scopo di indossarli”

Una delle prime super models a supportare la campagna faux fur è stata Gisele Bündchen, che ha posato per Vogue Paris indossando pellicce sintetiche: bella fuori e dentro insomma!

E in Italia?

Questo provvedimento arriva in un momento di grande attenzione al tema con una sensibilità crescente anche tra i grandi marchi della moda. Versace e Furla hanno appena annunciato che non useranno più pellicce, aggiungendosi ad altri marchi blasonati come Armani, Gucci, Hugo Boss e Ralph Lauren.

E in Italia? «Mentre in Europa sempre più Paesi vietano l’allevamento di animali per farne pellicce […], l’Italia continua ad essere fanalino di coda, consentendo ogni anno l’uccisione di almeno 200.000 visoni – dichiara Simone Pavesi, Responsabile Lav Area Moda Animal Free.

Fashion brand fur – free:

Armani
Bottega Veneta
Calvin Klein
Gucci
Hugo Boss
Kate Spade
Jimmy Choo
Lacoste
Michael Kors
Net-A-Porter
Ralph Lauren
Shrimps
Stella McCartney
Tommy Hilfiger
Versace
Vivienne Westwood

Claudia

Editor

"Diversion. Distraction. Fantasy. [Travel.] Change of fashion, food, love and landscape. We need them as the air we breathe. Without change our brains and bodies rot." Bruce Chatwin - It’s A Nomad Nomad World

 

Real Fashion, No Sugar

FOLLOW US ON