Cooking with Le Prince: Torta di benvenuto

Questo sarà sicuramente uno di quegli ottobri che non si dimenticano… Il nostro già favoloso #SugaTeam si arricchisce di un nuovo membro!! La nostra Boss infatti, ha dato alla luce un bellissimo angioletto pieno di capelli (strano, eh!?) che ha già sciolto il cuore di tutti noi come fosse cioccolato.

Prima dell’arrivo del piccolo Cristian, Stella mi scrive per invitarci al Baby Shower. Grazie a RealTime, fonte di quasi tutti i miei saperi, ho imparato che è una sorta di festa che si fa prima della nascita, una specie di compleanno numero zero del bambino. E’ stata una serata bellissima e grazie agli immancabili giochi di Stella, mi sono fatto una cultura imbattibile su mutande post-parto, sgabelli svedesi e lozioni per capezzoli arrossati, che manco Tata Matilda.

Eh, sì… lo vedete quanto è grandiosa Stella? Doveva partorire lei, così ci ha preparati tutti! Anche stavolta Stella ha scelto me per il momento del dolce.

“Ottimo Stella! Cosa facciamo stavolta?”
“Non lo so, vorrei qualcosa di buono, col cioccolato, però anche fresco, dolce sì ma non troppo, leggero e bellissimo, ma allo stesso tempo che sia un po’…di cuore, ecco. Ah, e naturalmente a prova di gravidanza!”
“Occhei. Non aggiungere altro!”

Ed è così che ho voluto proporre un semifreddo con tanto cioccolato, profumato al cocco, che ha conquistato tutti, soprattutto Stella, che ha sfoderato la sua frase tipica:
“Voglio questa ricetta. LETTERALMENTE!”
Perciò, non attendiamo oltre e…

Vediamo come fare!

INGREDIENTI
PER IL FONDO:

  • 115g biscotti secchi
  • 10g cacao
  • 25g burro

PER LO SCIROPPO:

  • 50 g acqua
  • 20 g zucchero
  • 3 fogli di gelatina per dolci

PER LA FASE MONTATA:

  • 250 g mascarpone
  • 500 g panna fresca da montare
  • 70 g zucchero
  • Mezza bustina di vanillina

Inoltre:

  • 25 g cocco grattugiato
  • 50 g cioccolato fondente a scaglie
  • Cioccolato fondente e bianco per decorare
  • Cacao amaro per decorare

COMINCIAMO!

Preparare innanzitutto lo sciroppo. In realtà non è un vero e proprio sciroppo, in quanto non lo useremo per bagnare la torta o per inzuppare, ma è un composto dalla consistenza sciropposa contenente gelatina, che avrà la funzione di mantenere in forma il semifreddo quando lo taglierete a fette. Mettere la gelatina in un contenitore basso e versarvi dell’acqua fredda per ammorbidirla. Intanto in un pentolino, mescolare acqua e zucchero e far bollire a fuoco basso. Ad ebollizione, spegnere la fiamma e dissolvervi la gelatina strizzata, mescolando per bene. Quando sarà tutto omogeneo e limpido, lasciar raffreddare a temperatura ambiente mescolando di tanto in tanto (essendo una quantità ridotta, non dovrebbe volerci molto). Tenere da parte.

Per il fondo della torta: in una bacinella sbriciolare per bene i biscotti e mescolarli col cacao. Unire il burro fuso e mescolare bene fino ad ottenere una consistenza sabbiosa (proprio come avevamo fatto per la ricetta “Le pere non basta farle vedere“).

Prendere un piatto o una teglia e foderarla con carta forno. Procuratevi un disco per semifreddi del diametro di 22 cm e premere sul fondo il crumble per realizzare il fondo. Trasferire in freezer per far solidificare. Tenere da parte.

In una planetaria con frusta riunire tutti gli ingredienti della fase montata, quindi azionare la macchina a velocità medio alta. Non appena il composto comincia ad avere un aspetto semi-montato (la massa è ancora liquida ma si va addensando via via sempre di più, e i rebbi della frusta lasciano un segno sulla superficie, visibile per qualche secondo prima che scompaia), aggiungere a filo lo sciroppo a temperatura ambiente, quindi montare fino a sviluppo completo.

Fermare la macchina e aggiungere il cocco mescolando delicatamente per non smontare.

Mettere metà dell’impasto nello stampo per semifreddi, coprendo il fondo e le pareti dell’anello, ma lasciando uno spazio al centro.

Cospargere questo spazio con il cioccolato fondente a scaglie, quindi ricoprire con il rimanente composto e livellare con una spatola per dolci.

Conservare in frigo l’avanzo di massa montata per dopo.

Trasferire il semifreddo in freezer e lasciarcelo per una mezz’oretta.

Nel frattempo, fondere 100 g di cioccolato fondente in un pentolino a bagnomaria per non bruciarlo.

Quando sarà fuso, realizzare delle gocciolone grosse come una monetina su un foglio di carta forno, quindi strisciarle di lato con la punta di un cucchiaino per creare delle specie di ‘’piume’’ di cioccolato.

Trasferire in freezer. Ripetere la stessa operazione anche col cioccolato bianco. Tenere da parte.

Quando il semifreddo si sarà rassodato, toglierlo dal freezer e trasferirlo sul piatto da portata (non rimuovere ancora la carta forno dal fondo: sarà utile per non sporcare il piatto stesso). Mettere l’impasto avanzato in un sac à poche e realizzare una spirale sulla cima del semifreddo: questa farà da base per la decorazione in cioccolato.

Spolverare generosamente col cacao, quindi scaldare con le mani l’anello di acciaio e sfilarlo verso l’alto.

Prendere le piume di cioccolato e infilarle nella spirale, partendo dall’esterno e proseguendo fino alla fine, alternando quelle bianche e quelle nere.

Le voilà!

CONSIGLI:

  • Lo sciroppo contiene gelatina e se lo mettete in frigorifero, questo diventerà sodo, mentre nella ricetta è richiesto che sia liquido. Pertanto lo dovrete usare a temperatura ambiente, perché sia appunto liquido, ma freddo abbastanza da non sciogliere la montata. Potete aiutarvi così: raffreddate il pentolino in un bagnomaria freddo con acqua a temperatura ambiente, non vi sbaglierete!
  • Se non avete l’anello per i semifreddi, potete utilizzare una striscia di cartone robusto chiusa ad anello per formare un cerchio del diametro di 22 cm, come richiesto da ricetta. Abbiate cura di foderarne l’interno con della carta forno. Se la volete fissare perché non si sposti, non usate nastro adesivo, perché sulla carta forno non si attacca: Date due punti con una pinzatrice. Al momento di sfornare il dolce, rompete la striscia di cartone e la carta forno e srotolateli via semplicemente.
  • Questo dolce è ottimo da consumare sia a temperatura di frigo (+ 4 °C) sia leggermente congelato (-8°C). La percentuale di zucchero, la lavorazione montata e lo sciroppo di gelatina conferiranno al dolce una consistenza morbida in entrambi i casi e un’ottima capacità di conservare la forma in fetta.
  • Se non lo mangiate tutto subito, conservatelo coperto in frigorifero e consumatelo entro 48 ore. Se lo trasferite nel freezer subito dopo averlo preparato, lo potete conservare congelato e avvolto di pellicola fino a 15 giorni: in questo caso prima di consumarlo, tenetelo nel frigorifero per una notte, così che prenda la giusta consistenza.

Per restare in tema, date un’occhiata anche a …

LE PERE NON BASTA FARLE VEDERE

Una cheesecake fresca e leggera a base di pere, con una base profumata alla cannella e tante scaglie croccanti di caramello, che rendono questa torta brillante e deliziosa…

Leggi di più …

ROSA D’AUTUNNO

Una svolta autunnale a questo classico dolce americano: scommettiamo che una cheesecake così non l’avete mai vista?!

Scopri la ricetta …

Se vi è piaciuta questa ricetta, mettete un bel follow QUI –>” SUGAREAL “ e tornate a trovarmi qui sulla rubrica FOOD il prossimo mese per un piatto speciale: parola di Le Prince!!
Le Prince

Chef Pâtissier

Nella vita ho tre passioni: cucinare, cucinare e ancora cucinare. La mia Saturday Night fever? Preparare l'arrosto per il pranzo della domenica.

 

Real Fashion, No Sugar

FOLLOW US ON