MODA AUTUNNO/ INVERNO 2018: Guida di sopravvivenza #3

E’ qui la festa??

Se la movida estiva vi sembra già un ricordo, allora benvenute nel club #cheers
Lungi da me però definire le stagioni fredde noiose, dopotutto le grandi feste si concentrano tutte qui: Natale, Capodanno, Carnevale…il mio compleanno.
Scusate, è che dopo l’equinozio d’autunno, i top party sulla mia agenda sono questi!
Le temperature saranno sì in calo, ma non la voglia di svagarsi, stare insieme e fare festa… tutto molto ottimista, finché non si mette sulla bilancia il tanto amato

“Sì, MA COSA MI METTO???”

Il desiderio di combattere le basse temperature trasformandoci in pecore Merino è forte…

Diapositiva della favolosa pecora Merino

Tuttavia l’immagine perde appeal alla vigilia di una festa…
Che fare? Meglio studiare i trend della stagione e provare a sopravvivere!

Indossate le scarpette da ballo e agganciatevi al trenino: il terzo capitolo della nostra saga sulle tendenze moda per l’autunno/inverno 2018, vi porta a far festa…LETTERALMENTE!

MODA AUTUNNO/ INVERNO 2018-2019: Guida di sopravvivenza

Sulle nostre instastories vi abbiamo dato un assaggio della fashion week autunno-inverno, ma direi che è il caso di tirare le somme, se avete in programma un pomeriggio di shopping sfrenato.

se siete delle fashion victim memorizzate questo post (ed i prossimi a seguire) e preparatevi a rivoluzionare il vostro guardaroba autunnale;

per tutti gli altri, considerate questo articolo (ed i prossimi a seguire) come un warning su quanto troverete nei negozi ed online nei prossimi mesi.

Shopper avvisato, mezzo salvato!

#3 PARTY TIME: 80’s diva , Heavy Metal & No Pants!
VERSACE, GUCCI, ALEXANDER WANG – collezione autunno/inverno 2018

80’s DIVA

“Oh mamma, gli anni ’80! Che orrore!”
Sarò onesta: sono nata negli anni ’90, quindi gli anni ‘80 li ho visti solo col binocolo.
Se della musica di quegli anni ho sentito parlare con tanta nostalgia e rispetto, della moda non posso dire altrettanto.
Capelli cotonati, spalline imbottite, paillette, colori forti, scolli vertiginosi…che orrore!
Eppure, dopo la scorsa fashion week, ecco arrivare il volta gabbana: “gli anni ’80? Una meraviglia!”

via GIPHY

Vi sentite traditi?
E’ normale, ma forse è vero che le cose si apprezzano di più con la distanza.
Ammiro il lavoro di designer come Anthony Vaccarello (Saint Laurent), Isabel Marant, Donatella Versace e Alberta Ferretti che sono riusciti ad invertire la rotta dell’opinione pubblica, riproponendo in chiave più pulita i codici di eccesso tipici di quegli anni.
Ecco le spalline imbottite, le mini gonne, i lustrini: traspare la voglia di divertirsi e mettersi in mostra.
Non siate timide, come dice la cara Cindy Lauper “Girls Just Wanna Have Fun”!

[look 1: Versace/ look 2: Saint Laurent / look 3: Isabel Marant/ look 4: Alberta Ferretti ; fonte: Vogue.com]

versace fall 2018
saint laurent fall 2018
isabel marant fall 2018-2019
alberta ferretti fall 2018

HEAVY METAL

Appoggiate il defibrillatore, è solo una metafora!
Niente teschi o bandane: solo un sacco di metallo…e non c’entra la ferramenta!

Durante la scorsa fashion week, di capi decorati con cristalli, lustrini & paillette se ne sono visti a non finire: abiti da sera, coordinati, calzature rigorosamente scintillanti.
Adoro questo trend, niente dice party come una mise sfavillante: siamo ancora agli eccessi e probabilmente è ancora “tutta colpa degli anni ‘80”, ma che importa, non avete voglia alzare la musica guardando questi look?
Da Gucci a Paco Rabanne, fino ai preziosi stivali Jimmy Choo, il messaggio arriva forte e chiaro: l’industria della moda ama gli effetti speciali e questi dettagli ne sono la prova.

[look 1: Gucci/ look 2: Alberta Ferretti/ look 3: Isabel Marant / look 4: Paco Rabanne ; fonte: Vogue.com]

gucci fall 2018
alberta ferretti fall 2018
isabel marant fall winter 2018
paco rabanne fall 2018

“A CHI SERVONO I PANTALONI?”

Anche questa volta non fermiamoci al titolo: c’è una spiegazione! #promesso
E’ solo che a questo giro, va il blazer portato “come mamma l’ha fatto”.
Probabilmente Yves Saint Laurent si starà rivoltando nella tomba, ma secondo Alexander Wang, Jaquemus, Chanel e Isabel Marant, la giacca può diventare abito.
Non c’è solo la chiave di lettura sexy, ma anche quella più romantica di Chanel o quella di ispirazione mascolina portata in passerella sia da Isabel Marant che da Jaquemus.
E’ chiaro che serve un tocco di audacia per sposare questo trend…e senso pratico: non stupisco nessuno se ribadisco che il blazer in questione deve riuscire a coprirvi il…
#Peace&Love

ISABEL MARANT – JAQUEMUS _collezione autunno inverno 2018

[look 1: Alexander Wang/ look 2: Chanel ; fonte: Vogue.com]

alexander wang fall winter 2018
chanel fall 2018

“Si ma se guardi le passerelle è tutto facile!!”

Triste realtà…se non fosse che Sugareal esiste anche per semplificarvi lo shopping!

Ecco la nostra personalissima lista dei desideri per sopravvivere a questi trend:

-per le influenze anni ’80 vi consiglio di salvare le spalline, magari incorporate in un abito un po’ più aderente. Perché? accentua il punto vita, ma occhio a bilanciare tutto il resto: non esagerate con gli accessori!

lustrini e paillette sono interessanti sulle gonne o sui top, facilmente abbinabili a capi più neutri. Se non disdegnate l’idea dell’abito fate molta attenzione ai colori e alla finitura della paillette: evitate il classico abito lungo da “un Capodanno e via”, sarebbero solo soldi buttati. In caso abbiate ricevuto l’invito ad un matrimonio od ad altro evento ugualmente galante, scegliete colori tenui e decorazioni tono su tono: sono decisamente più eleganti.
Tuttavia, se l’idea di un capo interamente coperto di lustrini vi mette solo ansia…che ne dite di partire da un accessorio, come ad esempio un paio di collant? Qui vi propongo le bellissime calze di Lirika Matoshi (plagiata poi da Calzedonia…).

-se volete invece buttarvi sul “blazer a mo’ di mini abito” avete 2 strade: valutare direttamente dei mini abiti che ricordano una giacca, pur non essendolo, o cercare delle giacche sufficientemente lunghe (meglio se a doppio petto) che possano servire allo scopo. La seconda strada è più creativa, potete giocare con le cinture in vita ma soprattutto avete 2 capi in uno: un vero blazer da portare con i jeans di giorno…e un sexy abito da sera all’occorrenza. Ricordate che è sexy se supera la prova della sedia…altrimenti è solo volgare.
Ah, questo trend al matrimonio, anche no #MiRaccomando #LOL

[look 1: Revolve.com / look 2-3: Lirika Matoshi / look 4: Revolve.com ]

revolve dress
22323_web_720x
LOVF-WD986_V1

Cosmopolitan alla mano, vi do appuntamento alla prossima puntata, dove vi darò qualche dritta per vincere le basse temperature…senza andare alle Maldive: curiosi?

***

Per restare in tema, date un’occhiata anche a …

MODA AUTUNNO/ INVERNO 2018-2019: Guida di sopravvivenza #2

BORROW FROM THE BOYS: Pattern a quadri vs Western vibes
Stella

Editor-in-Chief

Well, I guess that everything starts with me and my love for writing and fashion. Creating this project has not been easy, but I am really proud of my little creature; watching how it is developing is quite entertaining and I believe I am not going to stop any sooner.

Real Fashion, No Sugar

FOLLOW US ON