MODA AUTUNNO/ INVERNO 2018: Guida di sopravvivenza #1

Cos’è quella cosa che aspetti con trepidazione, ma appena l’assapori è già finita?
Se avete risposto il Big Tasty da McDonalds cambiate blog, per tutti gli altri la risposta esatta è : LE VACANZE!

Non bastano mai, ma quando finiscono tutto sembra sempre più grigio e triste…e se guardo fuori posso aggiungere un bel LETTERALMENTE.
A distrarmi dalla malinconia post vacanze arriva la telefonata di Phranci

Phranci: Ciaaaaaaoooo! Sei tornata finalmente!
Stella: Ciaoooooo!!! Oh, yes ma sono già in trauma post vacanza!

Phranci: allora ti porto una distrazione fresca fresca; ho fatto un check up al mio armadio…e niente non ce l’ha fatta! Cosa cavolo mi metto questo autunno?
Ti va di assistermi con un po’ di shopping?

Stella: Oh, cara mi avevi già conquistato alla parola “armadio”, considerami assoldata, modalità personal shopper attivata!

Phranci: ottimo, mi serve giusto un bel maglioncino nero e qualcosa di scur…

Stella: AHAHAHAHAHAHAH!!!  Sciocchina, ma quest’anno vanno i colori accesi: giallo e colori neon! Altro che nero..

Phranci:

Stella: ...Pronto? Phranci, sei ancora lì?

Phranci: …HA SBAGLIATO NUMERO!

Ok, Phranci è sotto shock, ma lasciatemi spiegare.

MODA AUTUNNO/ INVERNO 2018-2019: Guida di sopravvivenza

Sulle nostre instastories vi abbiamo dato un assaggio della fashion week autunno-inverno, ma direi che è il caso di tirare le somme, se avete in programma un pomeriggio di shopping sfrenato.

se siete delle fashion victim memorizzate questo post (ed i prossimi a seguire) e preparatevi a rivoluzionare il vostro guardaroba autunnale;

per tutti gli altri, considerate questo articolo (ed i prossimi a seguire) come un warning su quanto troverete nei negozi ed online nei prossimi mesi.

Shopper avvisato, mezzo salvato!

#1 TECNICOLOR: Giallo vs Neon lights
BALMAIN – collezione autunno/inverno 2018

Secondo le passerelle le stagioni fredde non devono rinunciare al colore.

Magari sono ancora assuefatta dalla bellezza delle spiagge tropicali, ma non potrei essere più d’accordo; provate a riguardare le foto delle vostre vacanze: non sono bellissimi i colori che vedete, così vividi e lucenti? Perché rinunciarvi appena il termometro comincia a crollare?

Chiamiamola pure cromoterapia, che fa figo.

Da Bottega Veneta a Marc Jacobs, il giallo ha debuttato in passerella a mo’ di porta fortuna: pantaloni, capospalla o addirittura abiti da sera e coordinati.

Come per il grigio, anche di giallo ne esistono 50 di sfumature, ma quelle che vanno per la maggiore sono sempre molto calde ed intense.

Un po’ come la senape, l’uovo, i minions o la polenta.

[look 1: Louis Vuitton/ look 2 – 3: Bottega Veneta/ look 4: Marc Jacobs ; fonte: Vogue.com]

KIM_0429
_BOT0742
_BOT0361
_JAC0115

Tuttavia, se la polenta preferite mangiarla e non indossarla, offro due possibilità:

provare questo trend introducendo solo un capo nel vostro look abituale (una pantalone oppure un blazer; ammessi anche accessori o scarpe) per vedere la differenza. Puntate alla semplicità, un po’ come questo semplice abbinamento firmato Jaquemus.

-ignorare il giallo e non farsi venire un infarto con il secondo trend…

KIM_5141

Sì, perché dalla polenta si passa agli evidenziatori: verde, rosa, azzurro…tutto rigorosamente fluorescente ed acido.

Non ho riferimenti culinari in questo senso, ma non lo rimpiango.

Percepisco occhiate di sfida, ma non è colpa mia: il trionfo di queste tonalità è tutto merito di brand audaci come Prada, Marni, Balmain e Balenciaga.

Capi futuristici dal taglio deciso: se volete sfoggiarli dovete portali a testa alta e senza troppi fronzoli, dopotutto parlano già da sé no?

[look 1: Marni / look 2 – 3: Prada/ look 4: Balenciaga ; fonte: Vogue.com]

KIM_2987
_MON0756
_MON0592
_MON0332

Come per il giallo, anche qui è meglio andarci per gradi: la ricetta per il successo, a mio avviso, è rendere neutro tutto il resto, per lasciare protagonista il capo con il colore più importante.

VERSACE, collezione autunno inverno 2018

“Si ma se guardi le passerelle è tutto facile!!”

Triste realtà…se non fosse che Sugareal esiste anche per semplificarvi lo shopping!

Ecco la nostra personalissima lista dei desideri per sopravvivere a questo trend: 

-promosso il super democratico blazer, che sta bene a tutti, senza dimenticare che l’accoppiata jeans e t-shirt è  “la morte sua”.

-finché non arriva la neve, godetevi un bel abito romantico! Con queste tonalità bruciate si guadagna anche in versatilità: scegliete scarpe & accessori e andate a conquistare il mondo!

-l’abitino in maglia fluo è per le fashioniste in ascolto, hey Girls! Ma in alternativa maglioni e felpe sono sempre un ottimo compromesso; se vi sentite sicure tentate un color blocking abbinando un altro colore forte (scarpe o accessori; capispalla o pantaloni). Se invece puntate  a non complicarvi la vita, il nero può aiutarvi a legare il tutto: qualunque sia la via, il risultato è assicurato.

– Se tutte le opzioni precedenti sembrano impraticabili, allora vi consiglio di valutare un piccolo accessorio per ravvivare il vostro look: io vi propongo una semplice cintura (e lo dico in italiano altrimenti appare Alvaro Soler) alla vita, da portare su trench, abitini o capi a vita alta.

[look 1: Revolve  ; look 2: The Reformation ; look 3: Revolve  ; look 4: Shopbop ]

LCDE-WO18_V1
LOVF-WD1469_V1
tibii4231820879_q2_2-0

Nella prossima puntata vi parlerò delle stampe più cool della stagione e di un trend a dir poco selvaggio: curiosi?

CONTINUATE QUI

Stella

Editor-in-Chief

Well, I guess that everything starts with me and my love for writing and fashion. Creating this project has not been easy, but I am really proud of my little creature; watching how it is developing is quite entertaining and I believe I am not going to stop any sooner.

Real Fashion, No Sugar

FOLLOW US ON