Cooking with Le Prince: Gnocchi di bosco

Dopo essere stati a Creta per la Luna di miele, quest’anno io e Luca abbiamo deciso di non strafare per le nostre vacanze. Ci siamo però concessi un po’ di montagna, una breve fuga di qualche giorno. La montagna d’estate ha un fascino tutto suo, è la meta perfetta per ricaricare le batterie e rilassare la mente.

Agosto poi è anche il mese in cui solitamente dedico la mia ricetta ai boschi, perciò non poteva esserci posto migliore in cui andare se non sulle nostre montagne, le Dolomiti. Un altro luogo da fiaba, fatto di prati fioriti e aria pura, boschi di conifere e torrenti di acqua sorgiva. Questa terra offre una varietà di piatti che, una volta assaggiati, ti entrano nel cuore più che nello stomaco.

La cucina tipica è rustica, casalinga, ricca, vera, un po’ come la coccola di una nonna. La fanno da padroni gli ingredienti: latte, formaggi, carni, salumi, farine, vini, frutti ed erbe si combinano per creare sapori antichi, eredi di una tradizione enogastronomica da invidiare.

Con noi questa volta sono venuti tanti amici, tra cui Phranci, che già era stata nostra compagna di viaggio qualche anno fa. Non poteva certo perdere un’occasione come questa per sfondarsi di canederli e speck dalla mattina alla sera fare delle salutari passeggiate e fotografare la natura incontaminata. Tra i boschi e le malghe ho trovato l’ispirazione (e gli ingredienti) per la ricetta che vi propongo questo mese. Vediamo come fare!

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE

Per gli gnocchi:

  • 400g patate lessate e poi sbucciate
  • 180g farina 00
  • 150g frutti di bosco misti
  • 1 uovo
  • Sale e pepe

Per la salsa:

  • 150g formaggio d’alpeggio saporito
  • 250g panna
  • 100g latte
  • 100g formaggio grattugiato
  • 100ml di vino bianco
  • cannella, pepe, olio extravergine, burro
  • 300g funghi

COMINCIAMO!

Prepariamo dapprima gli gnocchi. Riunire i frutti di bosco in un pentolino e cuocerli per qualche minuto a fuoco dolce. Mescolarli con un cucchiaio di legno e mentre cuociono “pestarli’” leggermente per estrarre tutto il succo. Dopo circa cinque minuti togliere dal fuoco e lasciar intiepidire: dovranno essersi addensati leggermente.

A questo punto prendere le patate già lessate e raffreddate e schiacciarle dentro ad una bacinella utilizzando una forchetta o uno schiacciapatate. Aggiungere anche l’uovo, la farina e i frutti di bosco passati al setaccio per rimuovere i semi. Regolare di sale e pepe ed impastare bene.

Trasferire l’impasto sul piano di lavoro ben infarinato e dividerlo i porzioni più piccole. Stendere ogni porzione di impasto rotolandola con le mani per ottenere un filoncino dello spessore di un dito, quindi tagliarlo a pezzi di circa 1.5 cm. Mentre lavorate, mantenete il piano di lavoro e l’impasto ben infarinati per evitare che si incolli al tavolo o alle dita. Trasferire gli gnocchi su di un vassoio (ben infarinato pure quello!) e tenere da parte.

Prepariamo la salsa.

In un pentolino, versare la panna e il latte e scaldare a fuoco basso. Aggiungere il formaggio a cubetti, una noce di burro, il grana grattugiato, un pizzico di cannella e una spolverata di pepe, quindi mescolare finché gli ingredienti non si saranno fusi tra loro.

A parte, lavare bene i funghi e tagliarli a fette. Saltarli in padella con un filo d’olio.

Dopo qualche minuto sfumare col vino bianco e proseguire la cottura a fuoco alto fino a far restringere il fondo di cottura. Spegnere il fuoco e tenere da parte.

Lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata per il tempo necessario perché vengano a galla: ci vorranno meno di due minuti, quindi pescateli con un mestolo forato e metteteli nella padella coi funghi.

Aggiungete anche la salsa di formaggio e mantecate il tutto. Servite subito e, se vi piace, decorate il piatto con qualche fragolina di bosco.

Le voilà!

CONSIGLI:

  • Per gli gnocchi scegliete delle patate apposta, che siano ben farinose per poter legare meglio con gli altri ingredienti. Se però non le trovate, non abbiate paura: nel caso l’impasto risulti troppo soffice, potete aggiustare la densità aggiungendo uno o due cucchiai di farina in più rispetto a quanto previsto dalla ricetta;
  • se ne avete la possibilità, scegliete dei funghi freschi appena raccolti. Utilizzate la varietà che vi piace di più: porcini, finferli, chiodini, champignon… il risultato sarà ogni volta diverso e nuovo. Quando saltate i funghi, scegliete una padella ampia, così poi potrete mantecarvi direttamente gli gnocchi: questo vi aiuterà a razionalizzare gli utensili e a non sporcare tutta la vostra batteria di pentole;
  • per questa ricetta vi consiglio di usare un formaggio piuttosto stagionato, che sia ben saporito, per dar carattere e gusto al piatto. Prediligete quindi dei formaggi tosti, magari di capra o di pecora, oppure che abbiano avuto un tempo di stagionatura superiore ai 18 mesi.

Per restare in tema, date un’occhiata anche a …

crema funghi

NOVEMBRE CROCCANTE

Nelle sere nebbiose di novembre, questa calda zuppa è un vero toccasana. Preparata con gli ingredienti più buoni che questa stagione ci offre, la propongo accompagnata da un soffice pane alla zucca che potrete preparare con le vostre mani! Leggi di più

LA SCORPACCIATA DEL BOSCAIOLO

Una calda ed appetitosa ricetta della tradizione, che già dal nome è tutto un programma: la scorpacciata del boscaiolo. Maltagliati al vino rosso con ragù bianco. Leggi di più

RISOLATTE DELLA FORESTA

Non un semplice budino; questo risolatte ai frutti di bosco vi farà assaporare i gusti e i profumi della foresta. Leggi di più

Se vi è piaciuta questa ricetta, mettete un bel follow QUI –>” SUGAREAL “ e tornate a trovarmi qui sulla rubrica FOOD il 20 Settembre per un piatto speciale: parola di Le Prince!!

Le Prince

Chef Pâtissier

Nella vita ho tre passioni: cucinare, cucinare e ancora cucinare. La mia Saturday Night fever? Preparare l'arrosto per il pranzo della domenica.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Real Fashion, No Sugar

FOLLOW US ON