Daily Beauty Routine #3: how to get a beautiful skin using the right toner

Prima di scrivere questo articolo, ho fatto un esperimento.
Ero fuori a cena con degli amici e, mentre aspettavamo il dolce, ho preso la parola e ho lanciato una sfida: ho chiesto chi sapesse dirmi cosa fosse un tonico e come si usi.
Gli uomini in meno di tre secondi avevano già ricominciato a parlare di calcio.
Le ragazze, invece, mi hanno dato tutta la loro attenzione.
La più coraggiosa ha preso la parola:
“Il tonico è un liquido …” E questo lo sanno tutti.
“…si mette su un dischetto di cotone e si passa sul viso…” Bene, giusto!
“…si usa dopo aver lavato il viso, prima di mettere la crema…” 10 punti a Grifondoro!!!
“…oppure al posto della crema…” Ahi, ahi, ahi!
“…e serve per tonificare la pelle.” Non si usa una parola nella sua stessa definizione!
“Allora… serve per rendere la pelle più fresca, compatta e luminosa.”
Sì, questo lo dice la pubblicità. Ma, in pratica, cosa fa davvero un tonico?
“…”

Before writing this article, I did an experiment.
I was out for dinner with some friends and, while we were waiting for the dessert, I took the floor and I threw down a challenge: I asked who could tell me what a toner is and how you have to use it.
The guys in less than three seconds went back talking about football.
The girls, on the other side, gave me their full attention.
They took the word:
“The toner is a fluid…” And everybody knows it.
“… you put it on a cotton roundel and put it on your face…” Good, correct!
“… you use it after you’ve washed your face, before you apply your face cream…” 10 points to Gryffindor!!!
“… or instead of your face cream…” Ouch!
“… and you use it to give tone to your skin”. You can’t use a word in its own definition!
“Well… it makes your skin more fresh, compact and bright“
Yes, that’s what commercials say. But what does a toner really do?
“…”

Questa è la grande tragedia del tonico: tutti sanno come si usa, pochissimi lo usano, quasi nessuno sa a cosa serva. Ed è un vero peccato: il tonico giusto può fare la differenza
Ecco, da oggi fai parte del gruppo di eletti che sa davvero perché usare il tonico!!!

This is the tragedy of the toner: everybody knows how to use it, only a few use it, almost nobody knows its purpose. And this is really a shame: the right toner makes the difference.
Well, from now on, you are part of the chosen ones who really know why to use a toner!!!

I tonici hanno principalmente tre funzioni:
1. Perfezionare la detersione
Abbiamo iniziato con lo struccante, proseguito con il detergente… finiamo in bellezza con il tonico!
Passare il tonico sul viso con un dischetto di ovatta elimina le ultime tracce di cellule morte, sebo, trucco, struccante, detergente: la pelle è finalmente libera! Questa pratica è utile anche come test dell’efficacia della detersione: se il dischetto è perfettamente pulito, la prova è superata.
2. Riequilibrare il pH della pelle
I detergenti possono avere pH molto diverso da quello della pelle. Usare un tonico leggermente acido aiuta la pelle a ritornare al pH fisiologico rapidamente e senza stress. Questo è utile qualsiasi sia il vostro detergente ma è assolutamente necessario, del tutto indispensabile nel caso in cui usiate un sapone naturale per la detersione del viso.
3. Prevenire la disidratazione della pelle
Con la detersione abbiamo eliminato buona parte del complesso di sostanze che impediva all’acqua della nostra pelle di evaporare. Per questo motivo la pelle inizia a disidratarsi: se non fermiamo questo processo, la pelle diventa secca e fragile. Un tonico ben formulato contiene una grande quantità di sostanze in grado di legare a sé l’acqua per non farla evaporare, comunemente definite idratanti. Attenzione però! Il tonico, per quanto ricco di idratanti, non può sostituire la crema… vedremo presto il perché!

 

Prima di parlare di prodotti in particolare… un paio di considerazioni generali!

Toners have mainly three functions:
1. Perfect the detergency
We began with the make up remover, we went on with the detergent… we ride off into the sunset with the toner! Applying the toner with a cotton roundel helps you getting rid of the last traces of dead cells, sebum, make up, make up remover, detergent: the skin is finally free! This practice is useful as a test of the efficacy of detergency: if the cotton roundel is perfectly clean, the test is passed.
2. Rebalance the pH of the skin
Detergents can have a pH far different from the pH of the skin. Using a slightly acid toner helps the skin to go back to physiological pH quickly and without any stress. This is useful whatever your detergent is but it becomes absolutely necessary, totally indispensable if you use a natural soap for face detergency.
3. Prevent the dehydration of the skin
Washing your face, you eliminate most of the complex of substances that prevents the water of your skin from evaporating. For this reason, skin begins to dehydrate: if you don’t stop this process, your skin becomes dry and fragile. A well formulated toner contains a big quantity of substances, commonly called moisturizers, that bind water and don’t let it evaporate. But be careful! A toner, even if rich in moisturizers, can’t replace a cream… soon we will see why!

 

Before talking about specific products… a few general statements!

Elle Fanning by Angelo Pennetta for Vogue

Personalmente sconsiglio di usare tonici che contengano profumi.
Gran parte dei profumi contengono allergeni, sostanze innocue per la maggior parte delle persone ma che sono in grado di causare in una minoranza dei soggetti reazioni avverse di natura autoimmune anche gravi… le reazioni allergiche, appunto! Contrariamente a quanto si pensi, non si nasce allergici… si diventa allergici! Una continua esposizione ai profumi aumenta le probabilità che tu sviluppi reazioni allergiche al profumo stesso. Inoltre, a meno che il tonico non sia a base di alcool, per sciogliere il profumo nell’acqua sono necessari i solubilizzanti, sostanze che spesso hanno effetto irritante sulla pelle.

A proposito di alcool… Molti tonici contengono alcool in quantità elevate. L’alcool è un ingrediente “comodo” nei tonici: elimina efficacemente le tracce di cosmetici dal viso, permette di non usare conservanti, scioglie il profumo senza bisogno di usare un solubilizzante, evapora rapidamente dalla pelle dando un immediato senso di freschezza e pulizia profonda.
Se, però, insieme all’alcool non sono contenuti idratanti nella giusta quantità, il tonico seccherà ancora di più la pelle. Purtroppo non c’è modo di capirlo semplicemente guardando l’etichetta: lo devi provare sulla tua pelle… letteralmente!

Personally, I discourage you from using toners containing perfumes.
Perfumes generally contain allergens, substances which are armless for most of the people but which can cause heavy autoimmune reactions to a minority of people… the allergic reactions, indeed! Despite common sense, you aren’t allergic from birth… you become allergic! Repeated exposure to perfumes enhances the probability that you become allergic to the perfume itself. Moreover, unless the toner is alcohol based, to solve the perfume into water you need solubilizers, substances that have often an irritating effect on your skin.

Talking about alcohol… most of toners contain alcohol in high quantities. Alcohol is a problem-solving ingredient in toners: it eliminates the traces of cosmetics from your face, it allows to avoid the use of preservatives, it solves the perfume without the need of solubilizers, evaporates quickly from the skin giving an immediate sense of freshness and deep cleanse. But if alcohol is not accompanied by the right amount of moisturizers, the toner is going to make your skin even drier. Unfortunately, there’s no way to understand it just reading the label: you have to try it on your own skin… literally!

Sara-Sampaio-Beauty-Cosmopolitan-2017-Photoshoot04

 “Luce liquida” dell’Estetista Cinica ha semplicemente tutto quello che si può chiedere ad un tonico: niente alcool, niente profumo, oligosaccaridi per mantenere la pelle idratata, vitamina C per proteggerla dai radicali liberi, vitamina B3 per regolarizzare la produzione di sebo, acido salicilico per pulire i pori in profondità.
Se non hai mai usato un tonico, prova questo: credimi, vedrai la differenza!

“Luce liquida” (“Liquid light”) from Estetista Cinica has just anything you can ask to a toner: no alcohol, no perfume, oligosaccharides to maintain your skin hydrated, vitamin C to protect it from free radicals, vitamin B3 to regularise the production of sebum, salicylic acid to cleanse your pores deeply.
If you have never tried a toner, try this one: believe me, you will see the difference!

***

Impazienti per nuovi consigli di bellezza? ECCO LA “DAILY BEAUTY ROUTINE #4”

Hungry for more beauty tips? HERE IS “DAILY BEAUTY ROUTINE #4”

Luca

Cosmetic guru

After years on the books and a bit of luck, I succeeded in turning my passion into a job: in fact I am working for a company which produces natural raw materials for cosmetics. “Beauty will save the world”, Dostoevskij wrote; and this is what I aspire to do everyday: making the world a better place, beginning with your skin.

Real Fashion, No Sugar

FOLLOW US ON